.
Annunci online

IoNonApplaudo
 
 

14 settembre 2009
Condom: siamo all'età della pietra...
...anzi peggio!! Perchè una volta erano meno fossilizzati di noi, per assurdo: forse non proprio dall'età della pietra, ma è documentato che già gli antichi egizi nel 1350 a.C. utilizzavano degli intestini di animali, al fine di evitare il concepimento; erano avanti gli egizi..
Come mai questo prologo? Non so se avete letto dell'ennesima battaglia contro il preservativo, questa volta sul fronte romano:


(immagine tratta da sito Repubblica.it)


Sinistra e Libertà ha promosso una campagna di sensibilizzazione sull'uso del profilattico, affiggendo manifesti nei pressi dei principali licei della capitale; in un bel sfondo giallo vi è disegnato un ragazzo con un profilattico rosso infilato nel pollice della mano sinistra, e lo slogan domanda "Hai installato l'antivirus?" "Il preservativo ti tutela dalle malattie sessualmente trasmissibili e dalle gravidanze indesiderate".
Lodevole iniziativa, senza dubbio...o forse no. Perchè effettivamente a qualcuno non è andata giù (e te pareva): il difensore del buon costume, Gianni Alemanno, sindaco di Roma dalla gioventù turbolenta con un paio di arresti (entrambe le volte rilasciato per non aver commesso i reati), già famoso per la dichiarazione "il fascismo non fù il male assoluto", già famoso per portare al collo una croce celtica "come simbolo religioso", insomma una personcina a posto, è scappato fuori (me lo immagino con il dito indice  alzato in modo accusatorio) affermando "Mi sembra un'iniziativa fuori luogo. Da un lato e' puerile perché pretende di fare pressioni esterne al mondo giovanile. Dall'altro, sul versante dell'immagine, non mi sembra un'iniziativa opportuna".

Puerile perchè pretende di fare pressioni esterne?? Ma il manifesto mica dice al giovane innocente "SCOPA o tutti ti prenderanno per frocio", mica dice "Chi non scopa in compagnia, o è un ladro o è una spia"; afferma semplicemente e con molta calma che, qualora avessi intenzione di avere un rapporto, sarebbe meglio che ti infilassi/facessi infilare sul pistolino un condom, casomai la persona che hai davanti/dietro di te non sia del tutto sana. Sai com'è, girano un pò di malattie fastidiose oggigiorno, AIDS, sifilide, gonorrea, e poi se volessimo evitare tutte le pugnette con gravidanze non volute e relative pillole del giorno dopo, viene comodo il preservativo.
E poi al sant'uomo non gli sembra, sul versante dell'immagine, "un'iniziativa opportuna", forse perchè il profilattico del manifesto è di colore rosso? Lo voleva NERO? Alemanno, il nero snellisce, non và tanto bene metterlo "lì", capiscimi....

Ma perchè stiamo a sprecare il fiato ancora con questi discorsi sui condom? Dato che è stato deciso che usare il preservativo è sbagliato, allora mettiamoci il cuore in pace, nessuno osi neanche nominarlo, il capitolo è chiuso.
Tanto meglio far crescere i nostri ragazzi in perfetto stile italiano, da perfetti ignoranti, o peggio, da autodidatta (tanto per dirne una, qualcuno ha sperimentato la pellicola trasparente come preservativo, avvolgendo il pene a mò di sandwich, e qualcuno ha provato con dei palloncini..dei palloncini..).
Tanto meglio non tirare più fuori l'argomento; meglio parlare del pericolo imminente di morte certa a causa dell'influenza A, la pandemia che ci farà secchi a tutti, e che intanto sta rinverdendo solo le casse dei produttori del vaccino.
Questa è una pandemia di cui si può parlare, di cui si può infarcire i palinsesti dei TG e dei talk-show, facendo attenzione a sottolineare di "lavarsi le mani spesso e non starnutire in faccia alla gente".
Parlare di AIDS e di prevenzione non alza lo share, quindi, tutti zitti:

- Italia prima nazione in Europa per numero di sieropositivi: 140.000 casi a fine 2003.
- 3.500 nuovi sieropositivi ogni anno in Italia.
- 58.400 casi in Italia di AIDS da inizio epidemia.
- 35.300 decessi in Italia per AIDS da inizio epidemia.

Non parliamo di preservativo, per favore; io tra 30 anni voglio ancora essere qui a parlare di AIDS, voglio parlare di chi cerca di sensibilizzare in modo educato i giovani per salvare loro la vita, e voglio continuare a parlare di chi è al servizio della morte, di chi gode nel leggere i dati sulla diffusione della malattia; possa Dio aver pietà di loro.
sfoglia
      
Ultime cose
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
Feed
blog letto 1 volte